• Di Maio: A Rosolini l’abbraccio con la vedova di Cappello

    Intensa la giornata in provincia di Siracusa per il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio. L’esponente del Movimento 5 Stelle ha fatto tappa nei luoghi maggiormente colpiti dall’ondata di maltempo dei giorni scorsi, fornendo garanzie. Si è fermato a Noto, Rosolini e Augusta. Momenti che sono anche serviti per fornire dei chiarimenti su questioni di politica nazionale, a partire da quelli relativi ai suoi rapporti con Beppe Grillo. Il ministro Di Maio, a Rosolini, ha anche voluto incontrare la moglie di Giuseppe Cappello, l’agente di polizia penitenziaria morto proprio a causa del nubifragio di fine ottobre mentre, in auto, si dirigeva verso il carcere di Noto, dove lavorava. Di Maio lo racconta attraverso il suo profilo Facebook. “Giuseppe Cappello era un servitore dello Stato- dichiara il ministro- Aveva solo 52 anni. E’ morto mentre svolgeva il suo lavoro. Ho abbracciato la moglie, le ho detto di essere forte. Non possiamo capire il dolore di queste persone finchè non ci parliamo”.

    freccia