• Due giorni di zona gialla rafforzata: limitazioni soft per spostamenti, bar, negozi

    Oggi e domani l’Italia è “zona gialla rafforzata”. Lo dispone il decreto covid valido fino al 15 gennaio. Limitazioni più soft rispetto a quelle in vigore durante le feste e peraltro non particolarmente efficaci. Una delle cose che non muta è il coprifuoco, sempre in vigore dalle 22 alle 5.
    Restano vietati gli spostamenti tra regioni o province autonome diverse, tranne che per le ormai famose “comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute”, tramite autocertificazione. Si può rientrare nella propria residenza, domicilio o abitazione. Vietati gli spostamenti verso le seconde case che si trovano in un’altra regione o provincia autonoma.
    I bar e i ristoranti potranno essere aperti fino alle 18, dopo quell’orario saranno consentiti l’asporto e la consegna a domicilio. Aperti i negozi ed i centri commerciali.
    Nel fine settimana torna la zona arancione e quindi chiusure e restrizioni per negozi, bar e ristoranti. Non si potrà uscire dal territorio del proprio comune di residenza. “Saranno comunque consentiti, negli stessi giorni, gli spostamenti dai Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti, entro 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia”, prevede il decreto.

    freccia