• Equitazione: Carrabotta si aggiudica il Trofeo Santa Lucia

    È andato a Giuseppe Carrabotta il Trofeo Santa Lucia 2018 di salto ostacoli. Il tradizionale concorso non ha mancato l’appuntamento, e puntuale come ogni dicembre in prossimità delle festività della Santa protettrice della città di Siracusa, si è svolto negli impianti della Società Ippica Siracusana.

    Il cavaliere catanese tesserato per il New Eagles Club (istr. Cirino Carrabotta) in sella alla cavalla siciliana Dea di Nixima ha messo a segno la migliore prestazione nella categoria a due manches (h. 140), chiudendo la sua prova con un doppio netto e il tempo di 40”27.

    Negli ultimi due anni il Trofeo Santa Lucia è diventato una vera e propria “questione di famiglia”. Eh si, perché Giuseppe Carrabotta succede al vincitore dell’edizione del 2017: il fratello Gabriele, che vinse la stessa gara lo scorso anno in sella a Valdimore.

    Solo due i binomi in grado di chiudere la C140 a due manche disegnata dal direttore di campo siracusano Giancarlo D’Aquila con un doppio netto. Uno è stato naturalmente il vincitore, il secondo è siracusano. Si tratta di Giuseppe Gionfriddo in sella a Lucky Sofia della Verdina, tesserato per l’Equitazione Siracusana Asd (istr. Fabio D’Aquila), che ha conquistato la piazza d’onore mettendo a segno il doppio netto e tagliando il traguardo in 40”88.

    Terza posizione per la palermitana Emilia Bignardelli. Ai suoi ordini: Sicily By Car Captain du Toultia Z. Dopo aver fatto registrare un netto nella prima frazione di gara, l’amazzone tesserata per il New Eagles (istr. Cirino Carrabotta) ha ultimato nel tempo di 40”82 il decisivo tracciato. Un tempo che avrebbe consentito a Bignardelli di “infilare” la piazza d’onore, se non fosse stata tradita dalle 4 penalità nel secondo percorso.

    Si conclude, così, l’edizione 2018 del Trofeo Santa Lucia, un concorso disputato come sempre in un clima prenatalizio straordinario e che ha garantito uno standard organizzativo di livello, presentando ai binomi avvicendatisi sul rettangolo di gara, un campo verde in ottime condizioni. Successo anche dal punto di vista istituzionale, considerata la presenza alla cerimonia di premiazione del primo cittadino della città aretusea, il Sindaco Francesco Italia, che ha consegnato la coppa accompagnato dal Presidente della SIS Pasquale Perrotta.

    freccia