• Eurobirdwatch 2018, iniziative della Lipu alle saline di Priolo e Punta Cugno

    Due giornate dedicate al birdwatching, con quattro gare a premi e la raccolta dati per un grande censimento degli uccelli selvatici in Europa. Si svolgerà sabato 6 e domenica 7 ottobre la nuova edizione dell’Eurobirdwatch, il più importante evento dedicato al birdwatching in Europa e organizzato da BirdLife Europa con il coordinamento di Natur&ëmwelt – BirdLife Lussemburgo. Le iniziative, aperte al pubblico, si terranno nelle 25 oasi e riserve gestite sul territorio nazionale e in altre aree naturalistiche scelte dai volontari delle sezioni della Lipu per la presenza di uccelli selvatici, come zone umide, fiumi, zone costiere o foreste.Grazie all’ausilio dello staff e dei volontari della Lipu, i partecipanti potranno imparare a riconoscere gli uccelli, dagli aironi ai rapaci come il falco di palude e l’albanella reale, e poi pettirossi, fringuelli e luì piccoli: in tutto circa 200 specie, tra nidificanti, erranti o in migrazione. Tra le specie di rilievo e le rarità sarà possibile osservare il fenicottero, l’aquila di bonelli (in Sicilia), la spatola o la moretta tabaccata.Quella di quest’anno sarà un’edizione storica, essendo il 25esimo anniversario di questo evento. In provincia di Siracusa l’evento è organizzato dalla R.N.O. Saline di Priolo- Lipu Ente gestore e dalla Sezione Lipu Di Siracusa.Il pomeriggio di sabato 6 ottobre 2018, alle ore 15:00 all’ingresso presso l’ingresso della riserva, sarà dedicato ad una visita guidata all’interno dell’area protetta delle Saline di Priolo e nella vicina Penisola Magnisi al fine di conoscere e contare gli uccelli presenti nella zona umida. Un ottimo momento per vedere come la situazione può cambiare nel giro di poco con l’arrivo di nuovi animali o la partenza di altri. Mentre, alle ore 09.30 di domenica 7 ottobre 2018, l’appuntamento è alle Saline del Mulinello (Punta Cugno), Augusta. L’attività è in collaborazione con le sezioni di Augusta di Legambiente e Italia Nostra guidate rispettivamente da Enzo Parisi e Jessica Di Venuta. Sarà un momento particolare e delicato poiché insieme daremo provocatoriamente. Domenica sarà una sorta di scaramantico saluto e una manifestazione per chiedere agli Enti competenti, Ministero dell’Ambiente, Regione Siciliana- Assessorato Territorio e Ambiente e Amministrazione Comunale, di rendersi parte attiva per impedire la perdita di questo nostro patrimonio naturale e ambientale e per giungere presto a quel provvedimento di tutela chiesto a gran voce dalle associazioni e dai cittadini.

    freccia