• Floridia. Omicidio La Porta: ucciso poco dopo la scomparsa, raggiunto da diversi colpi

    Nicola La Porta non è stato freddato con un unico colpo alla testa. L’autopsia effettuata sul corpo del 45enne di Floridia trovato senza vita nel pomeriggio di lunedì nelle campagne nella zona del cimitero ha rivelato che l’uomo è stato raggiunto da diversi proiettili. E l’omicidio risalirebbe alle ore immediatamente successive alla sua scomparsa. Rimane da capire se quello che sembra assumere i contorni di un agguato si sia consumato proprio là dove è stato poi notato da un passante il cadavere o se La Porta sia stato abbandonato lungo il ciglio della strada, tra la fitta vegetazione, dopo essere stato freddato altrove.
    L’uomo si era allontanato da casa sabato sera, poco dopo la mezzanotte. “Aveva ricevuto una telefonata”, hanno raccontato i parenti. Adesso gli inquirenti stanno cercando di scoprire, anche attraverso l’analisi dei tabulati, con chi ha parlato e se è possibile un collegamento con il delitto. Era il killer o un complice dell’assassino? Lo hanno, insomma, attirato in una trappola?
    In effetti, gli ultimi elementi emersi spingono a privilegiare la pista di un delitto maturato negli ambienti criminali, anche se tutte le ipotesi restano ancora formalmente aperte. L’analisi dei proiettili permetterà di risalire al tipo di arma utilizzata ed al calibro così da accertare anche se si tratta di una bocca da fuoco utilizzata già in altre operazioni criminali.
    Al momento non risultato esserci indagati.

    728x90
    freccia