• Il bimbo di 23 mesi ricoverato a Messina rimane in coma farmacologico. Rinviato il "risveglio"

    Continua ad essere mantenuto in stato di coma farmacologico il bimbo di 23 mesi ricoverato da tre giorni al policlinico di Messina. Il piccolo è stato ricoverato d’urgenza in terapia intensiva pediatrica dopo esser caduto dal balcone al primo piano della sua abitazione a Siracusa. L’equipe medica, con in capo la dottoressa Eloisa Gitto, ha preferito rinviare il momento dell’estubazione. Pertanto rimane intubato e assistito nella respirazione. Una decisione di cautela perchè la situazione del polmone e degli organi interni rimane ancora delicata. Il bimbo ha comunque risposto positivamente nelle finestre di risveglio ed ha riconosciuto la mamma, che non lo abbandona un solo istante. La prognosi sulla vita rimane ancora riservata.

    728x90_alfa
    freccia