• Il ministro Teresa Bellanova a Pachino e Siracusa: “scoperta Sicilia all’avanguardia e di qualità”

    Giornata siracusana per il ministro dell’Agricoltura, Teresa Bellanova. Prima tappa a Pachino, alla cooperativa Aurora, poi Siracusa presso l’Opac Campisi di Santa Teresa di Longarini. Il ministro, accolta dal prefetto Scaduto, ha incontrato i produttori agricoli del Sud Est per un momento di confronto sulle principali questioni del comparto agricolo.
    “Il pomodoro di Pachino è una grande eccellenza, un prodotto di altissima qualità che dobbiamo promuovere e sostenere”, ha detto il ministro che, arrivata a Siracusa, ha elogiato “un’altra azienda a conduzione familiare leader nel settore dell’ortofrutta, che produce arance e limoni totalmente biologici”.
    I produttori hanno discusso con il ministro Bellanova non solo dei recenti eventi calamitosi legati al maltempo ma soprattutto di quei necessari correttivi normativi con cui arginare una concorrenza spietata, derivante dall’invasione di prodotti stranieri e dal crollo dei prezzi. E poi caporalato, visite fiscali dei lavoratori del settore e lo stesso costo del lavoro che tra paesi come Italia e Spagna crea già una forbice di partenza. La titolare del dicastero dell’Agricoltura ha ascoltato e promesso iniziative anche a livello europeo.
    La visita in Sicilia del ministro Teresa Bellanova era iniziata ieri nel ragusano. Oggi doppia tappa nel siracusano quindi la partenza alla volta di Roma. Ad accompagnarla, c’erano anche Davide Faraone, Giovanni Cafeo e Giancarlo Garozzo. A rappresentare il Comune di Siracusa, gli assessori Cosimo Burti ed Alessandra Furnari (foto).

    freccia