• Il pomodorino di Pachino conquista Berlino: buyers in coda alla Fruitlogistic

    E’ uno degli appuntamenti internazionali più importanti per l’ortofrutta europeo. E tra i protagonisti della Fruitlogistic di Berlino c’è stato il pomodorino di Pachino. Lo spazio espositivo del Consorzio di Tutela, ospitato all’interno dello stand della Regione Sicilia, ha attirato numerosi buyers e professionisti del settore dell’ortofrutta. L’attenzione degli acquirenti internazionali si è concentrata sul pomodoro “costoluto”, meno conosciuto del ciliegino, ma in ascesa nell’apprezzamento del pubblico del nord Europa.
    “E’ una conferma del trend iniziato già da qualche anno- conferma il presidente del consorzio, Sebastiano Fortunato- Per molto tempo il pomodoro di Pachino è stato sinonimo solo del ciliegino, mentre oggi, grazie ad un instancabile lavoro di comunicazione, valorizzazione e tutela svolto dal Consorzio il nostro oro rosso è un brand meglio conosciuto in tutto il paniere dei prodotti”.
    Di recente, il consorzio si è rafforzato con la partnership che lo lega al Consorzio del Radicchio di Chioggia Igp. “Stiamo programmando delle iniziative comuni di marketing e comunicazione. Esistono importanti quote di mercato ancora da esplorare e possiamo farlo solo attraverso processi di organizzazione di tutta la filiera: oggi non è importante solo avere un prodotto di qualità, ma saperlo comunicare, vendere e raggiungere i mercati interessati con facilità”.
    Il prossimo appuntamento, adesso, si chiama Expo 2015 con i temi dell’alimentazione al centro. “Manifestazione troppo importante per poter mancare – ha dichiarato il direttore del Consorzio, Salvatore Chiaramida – Ci auguriamo che il territorio non si lasci scappare questa occasione unica per mettere in vetrina le proprie peculiarità”.

    freccia