• In/Architettura 2020, premio speciale per l’arch. Sanfilippo e il Caportigia Boutique Hotel

    Tra i vincitori del Premio In/Architettura 2020 Sicilia e Calabria c’è anche un architetto siracusano. Si tratta di Alessandra Sanfilippo a cui è andato il premio speciale Vimar nella categoria “Intervento di riqualificazione edilizia”. L’architetto Sanfilippo ha firmato il progetto Caportigia Boutique Hotel, per il quale si è vista assegnare il prestigioso riconoscimento, durante la cerimonia che si è svolta sabato scorso a Giarre, presso RadicePura. Erano ben 139 i progetti candidati per la Sicilia e 13 per la Calabria.
    Il progetto di Alessandra Sanfilippo ha preso le mosse dall’idea di una giovane coppia di creare, all’interno di un fabbricato storico, inserito in un contesto urbano di prestigio ma poco valorizzato, una struttura ricettiva di elevato standard qualitativo, pensata per una utenza moderna, in stile contemporaneo, con l’obiettivo di portare l’utente all’interno di una esperienza ricettiva completa, avvolto dai colori, e dall’eleganza di un ambiente “ritrovato”.
    Il rispetto delle caratteristiche tipologiche dei luoghi e la necessità di creare un flusso aperto “da e per la città” che fungesse da catalizzatore e promotore di un nuovo luogo urbano, hanno portato alla creazione di un grande ambiente al piano terra, reso possibile da importanti interventi strutturali, lasciati volutamente a vista. Il restauro dell’edificio ha infatti comportato la fusione delle diverse unità immobiliari che lo caratterizzavano, mediante la realizzazione di opere di cerchiatura dei setti murari. Tale intervento seppure realizzato con elementi metallici di notevoli dimensioni, si integra perfettamente con i toni dell’ambiente circostante e con il recupero dei materiali tipici delle costruzioni locali (pietra calcarea).
    Il progetto di restauro e risanamento conservativo ha portato alla realizzazione di un boutique hotel con annesso ristorante-lounge bar, con ampi spazi comuni al piano terra. I piani superiori sono occupati invece dalle camere, che nella loro versione classic, superior e junior suite propongono diverse soluzioni di design perfettamente integrate nel contesto.
    Per la particolare conformazione dell’edificio ogni camera risulta unica, diversa per distribuzione interna, design e uso dei decori, pur mantenendo come filo conduttore l’uso di linee pulite e dei materiali ceramici, provenienti da produzioni italiane, e la realizzazione degli arredi in legno di manifattura artigianale.

    freccia