• Gita in mare con tragedia sfiorata, scafo si ribalta: salvati i sei passeggeri

    Imbarcava acqua e si trovava a pochi metri dalla scogliera. Le condizioni meteo-marine peggioravano istante dopo istante. Infine la grande paura. Un natante, con a bordo sei persone, si è ribaltato dopo attimi di tentativi e panico per i passeggeri, sei persone. La Capitaneria di Porto-Guardia Costiera di Catania, chiamata a intervenire tramite il numero blu 1530, ha raggiunto la zona di “Sbarcatore dei Turchi” e dopo complesse operazioni, il salvataggio. Gli operatori, a bordo del battello GCA79 di Augusta, hanno verificato che il motore era andato in avaria. Grande cautela per avvicinarsi all’imbarcazione in difficoltà.La barca era in condizioni di stabilità precarie, acuite dalle avverse condizioni meteo-marine, caratterizzate da vento teso e mare mosso. Il natante si è capovolto trattenendo all’interno quanti viaggiavano a bordo. Mentre il Sottufficiale che comandava il battello GC A79 tentava di governare il proprio mezzo in modo da non far peggiorare la situazione, afferrando con le mani il tientibene del natante, l’unico Graduato presente si è lanciato in acqua e pian piano, coadiuvato dal genero del proprietario dell’imbarcazione, ha tratto in salvo tutte le persone in pericolo: le due nipoti del proprietario, la moglie e la figlia di quest’ultimo, egli stesso e il genero.Ad Augusta, li attendeva un’ambulanza del 118.I malcapitati sono stati affidati alle cure dei sanitari: anche i Militari artefici del salvataggio hanno avuto bisogno di assistenza sanitaria, per delle contusioni e delle lussazioni procuratesi durante l’operazione.
    Il natante è rimasto, semi-affondato, incastrato tra la scogliera.

    728x90_jeepr_4xe
    freccia