• La nave quarantena Azzurra in rada ad Augusta per 14 giorni: “nessuno sbarcherà”

    E’ attesa nella giornata di oggi in porto ad Augusta la nave quarantena Azzurra. A bordo ci sono 686 migranti, 38 operatori della Croce Rossa Italiana e l’equipaggio. L’imbarcazione rimarrà nello scalo megarese fino al termine del periodo di isolamento previsto dalle norme anti-covid e quindi 14 giorni.
    La scorsa settimana aveva fatto scalo ad Augusta l’altra nave quarantena, l’Aurelia, scatenando polemiche e dibattiti. In quella occasione, il sindaco Cettina Di Pietro emanò una ordinanza per vietare lo sbarco a tutela della popolazione. In precedenza, anche il primo cittadino di Trapani aveva adottato un identico provvedimento. A dispetto di quel precedente, oggi è stata preventivamente fornita dalle autorità la garanzia che nessuno scenderà da nave Azzurra. “Finita la quarantena, la nave lascerà il nostro porto”, dice il sindaco di Pietro che ha prontamente informato la comunità locale.
    “Augusta è in prima linea per dare il proprio contributo per fronteggiare il fenomeno migratorio, garantendo l’incolumità della comunità locale. Condividiamo questo onere con altre città portuali, come Trapani, nonché con l’isola di Lampedusa, principale punto di approdo. Il nostro auspicio è quello che l’Italia e in primis la Sicilia, confine d’Europa, non vengano lasciate sole in questa grave emergenza”.
    I migranti arrivati ieri a Marzamemi in barca a vela, dopo l’esito del tampone, potrebbero allora essere trasferiti a bordo della nave quarantena ora distante pochi chilometri.

    freccia