• Latitante catanese bloccato a Floridia: era sfuggito all’arresto lo scorso 15 ottobre

    Si nascondeva in provincia di Siracusa il ricercato catanese Vincenzo Dato. Il 45enne era destinatario di una misura cautelare emessa nell’ambito dell’operazione Picaneddu dei giorni scorsi. E’ stato rintracciato dai Carabinieri, alla guida di una Panda sulla Provinciale 12, a Floridia. Era in compagnia del padre. Avrebbe tentato di sfuggire all’arresto, anche speronando l’auto dei militari. Bloccato, è stato accompagnato nel carcere di Bicocca, a Catania.
    Nell’inchiesta sono coinvolte 13 persone, accusate, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, concorso esterno in associazione di tipo mafioso, riciclaggio, autoriciclaggio, trasferimento fraudolento di valori e procurata inosservanza di pena, con l’aggravante di aver agito al fine di agevolare la famiglia di Cosa Nostra catanese Santapaola Ercolano – gruppo di Picanello.
    Dato è considerato dagli investigatori figura di spicco, al vertice della gestione degli affari del clan. Lo scorso 15 ottobre, quando è scattata l’operazione Picaneddu, era riuscito a rendersi irreperibile. Erano subito state avviate le ricerche.

    freccia