• Maltempo. Le strade franano: cede un tratto della Provinciale 5, allarme inascoltato

    Un tratto della provinciale 5 ha ceduto a causa della carente manutenzione dei canali di scolo. Il sindaco di Buccheri, Alessandro Caiazzo, nei giorni scorsi aveva lanciato l’allarme per le condizioni della strada. Un allarme rimasto purtroppo inascoltato in giorni di maltempo e allerta meteo.
    Nonostante le numerose lettere e diffide inoltrate al Libero Consorzio e, per conoscenza, alla Prefettura di Siracusa e all’assessorato regionale alle Infrastrutture, è accaduto quanto si temeva. “Nella notte tra il 9 e il 10 ottobre, la strada non ha retto all’ennesimo ondata di maltempo – racconta il sindaco Caiazzo – Sono rammaricato e deluso per quanto accaduto e questa è la dimostrazione del più totale fallimento gestionale e politico del Libero Consorzio di Siracusa. Si sono limitati, rispetto alle mie richieste, a rispondere di non aver soldi e di impegnarsi a progettare se riusciranno a reperire le risorse; intanto le strade crollano, e quello che poteva essere scongiurato attraverso il corretto utilizzo della ditta Siracusa Risorse e attraverso una regolare manutenzione ordinaria, si è drammaticamente palesato. A mio avviso vi sono gravissime responsabilità contabili, amministrative e giuridiche che adesso ritengo debbano essere appurate nelle competenti sedi”.
    Numerosi detriti hanno invaso anche la SP 14 “Maremonti”, rendendo pericoloso il transito. A Canicattini, la violenza dell’acqua ha divelto l’asfalto in alcune arterie, con abbassamento del manto stradale, come all’incrocio di via Roma con la Maremonti, e all’incrocio di via Umberto con via Don Sturzo.

    image_pdfimage_print
  • freccia