• Minaccia con l’accetta i dipendenti di una azienda elettrica: “riattaccatemi la corrente”

    Brandendo un’accetta di grosse dimensioni, si è presentato in un punto vendita di un’azienda di Augusta erogatrice di energia elettrica. Agli attoniti impiegati avrebbe quindi rivolto una serie di minacce, anche di morte, pretendendo l’immediata riattivazione della fornitura elettrica, sospesagli da 12 giorni.
    La vicenda si è conclusa con l’arresto in flagranza dell’uomo, un 56enne megarese. Secondo la ricostruzione operata dalla Polizia, l’uomo era “in evidente stato di alterazione psicofisica” presumibilmente “dovuta all’eccessiva assunzione di alcoolici”. E’ stato bloccato e disarmato.

    freccia