• Rabbia Vinciullo: “Tamponi drive in, Avola più brava di Siracusa. Colpa del Comune”

    “Siracusa non compare tra i 23 comuni con popolazione superiore ai 30 mila abitanti in Sicilia in cui si parte coni tamponi rapidi “drive in” oggi e domani”. L’ex deputato regionale Vincenzo Vinciullo grida allo scandalo. Lo screening di oggi e domani non sarà effettuato nel capoluogo. In provincia, via, invece, ai tamponi rapidi in auto ad Avola.
    “Sono stati chiamati a collaborare i presidi, in modo che docenti e non docenti, studenti e studentesse  con le loro rispettive famiglie, su base volontaria, possano avere accesso ai “drive in” allestiti nei siti individuati dalle Amministrazioni Comunali di concerto con le Asp- spiega Vinciullo –
    Tutti i capoluoghi si sono fatti parte attiva, mettendo a disposizione dei siti onde poter consentire ai
    rispettivi cittadini di essere sottoposti all’esame gratuito, tranne quello di Siracusa”. Una lacuna che secondo l’ex parlamentare regionale dovrebbe far sentire in difetto sindaco e assessori, di cui chiede le dimissioni. “Attaccati come sono alla poltrona- tuona Vinciullo- i nostri amministratori comunali
    continueranno a gestire l’effimero, pubblicando sui propri siti social i dati della pandemia, per
    dimostrare di esistere, mettendo invece in luce una totale incapacità ad affrontare e risolvere i
    problemi reali e i bisogni dei cittadini”.

    Secondo quanto annunciato dal sindaco, intanto, la prossima settimana anche a Siracusa dovrebbero partire i tamponi “drive in” nelle scuole o, laddove non possibile, all’ex Onp.

    freccia