• Noto e Rosolini, ritardi nei pagamenti alle cooperative: scatta l'”operazione verità”

    Da un lato, l’esasperante situazione in cui sono venute a trovarsi molte cooperative sociali che operano per conto del Comune di Noto; dall’altro, l’esigenza di comprendere la ragione per cui l’attesa dei pagamenti per le prestazioni rese all’amministrazione comunale diventa sempre più lunga e soprattutto la volontà di individuare soluzioni. Il problema è serio e serve innanzitutto un’ “operazione verità”. Se ne fa carico Confcooperative Siracusa, da sempre attenta alle tematiche del comparto sociale. Per domani alle 9,30, il presidente Enzo Rindinella ha convocato nella sede di Corso Timoleonte le organizzazioni sindacali di categoria. “Un’occasione per parlare, come siamo abituati a fare, con dati alla mano, partendo da quelli già in nostro possesso- spiega il presidente Rindinella- Ci sono diversi nodi da sciogliere e l’urgenza di farlo subito. Facendo chiarezza, sarà possibile anche individuare la strada da intraprendere a tutela delle cooperative, in sempre più evidente difficoltà, degli operatori, delle famiglie destinatarie dei servizi. Il confronto servirà , inoltre, per comprendere lo stato dell’arte dei progetti, alcuni dei quali finanziati e non avviati”. Non è escluso che venga richiesto un incontro urgente al sindaco, Corrado Bonfanti. Analoga situazione riguarda anche il Comune di Rosolini. Anche con il sindaco, Giuseppe Incatasciato occorrerà fare il punto.

    freccia