• Noto. Sciopero dei netturbini e il gestore punta i sindacati: “pagato lo stipendio, lo sciopero era da annullare”

    Polemiche a Noto per la giornata di sciopero degli operatori ecologici. Braccia incrociate oggi nonostante nel pomeriggio di ieri la Roma Costruzione, la ditta che gestisce il servizio, abbia pagato i pagamenti arretrati lamentati dai sindacati. “Non si comprende la mancata revoca da parte delle Organizzazioni Sindacali, invitate ieri ad annullare la protesta e a effettuare il servizio di raccolta come da calendario, evitando così di creare disagi all’utenza”, recita un’amara nota del gestore del servizio nella città barocca. La Roma Costruzioni lamenta il mancato dialogo e la scarsa collaborazione tra le parti con l’unico risultato di penalizzare i cittadini, “costretti stamattina a tenere i rifiuti in casa o a conferirli presso le isole ecologiche”.
    C’è però una mano tesa per il futuro: “auspichiamo un incontro costruttivo, ribadendo che la ditta ad oggi ha espletato quanto era in suo dovere: pagare la mensilità di aprile ed essere ancora in regola con quella di maggio, prevedendo il contratto di lavoro nazionale la retribuzione entro quindici giorni del mese successivo”.

    foto archivio

    728x90_Alfa_Giulietta
    freccia