Oltre 200 lettere a Santa Lucia: le parole dei bimbi diventano doni per chi è in difficoltà

 Oltre 200 lettere a Santa Lucia: le parole dei bimbi diventano doni per chi è in difficoltà

Ha raccolto un buon successo l’iniziativa sociale lanciata da Banco Alimentare, Caritas diocesana e Deputazione della Cappella di Santa Lucia. Grazie alle letterine inviate dai bambini siracusani, il Banco ha donato 217 pacchi alimentari che la struttura della Caritas farà adesso arrivare a chi si trova a vivere momenti di disagio e forte difficoltà. Ieri la consegna da parte del Banco Alimentare a padre Marco Tarascio, referente diocesano della Caritas. Alla breve cerimonia ha partecipato anche l’arcivescovo, Francesco Lomanto.
E’ stato l’ultimo atto dell’iniziativa “Cara Santa Lucia mi piacerebbe tanto che…”. Attraverso il passaparola, i social ed una mirata comunicazione sociale su FMITALIA i bambini siracusani sono stati invitati a scrivere una letterina alla patrona, confidando desideri e aspettative.
Ne sono state inviate ben 217, un numero che supera le aspettative degli organizzatori alla prima edizione di una simile iniziativa sociale. Ogni letterina si è trasformata in un pacco alimentare donato alla Caritas dal Banco Alimentare di Siracusa.
Nelle loro letterine, i piccoli siracusani hanno chiesto a Santa Lucia non doni ma soprattutto la pace, pensando alla guerra ed all’Ucraina. In alcune, toccante la scelta di paragonare la propria vita a Siracusa con quella dei coetanei a Kiev. Nel rispetto della privacy, le letterine saranno raccolte in una pubblicazione.
Tutti i bimbi hanno ricevuto una mail di ringraziamento firmata dagli “Amici di Santa Lucia”.

 


Potrebbe interessarti