• Siracusa. Servizi infanzia e anziani: “Completare la rendicontazione e anticipare il 10%”

    “Un anticipo di un ulteriore 5 per cento da parte della Regione  e un altro 5 per cento da chiedere al ministero degli Interni”. E’ la richiesta avanzata dal deputato regionale Stefano Zito per individuare una soluzione all’impasse che sta riguardando i servizi per l’Infanzia e per gli anziani non autosufficienti. La vicenda è quella relativa ai fondi Pac, che in provincia rappresenta un problema serio, che starebbe spingendo numerose cooperative a decidere di interrompere i propri servizi, non ricevendo le risorse previste da parecchio tempo e non avendo prospettive a breve termine in proposito. Zito è intervenuto all’Ars per chiedere un ulteriore sforzo, ma anche per “bacchettare” i comuni che sono ancora indietro con la rendicontazione, passaggio indispensabile per potere sbloccare i fondi. Il distretto socio-sanitario 48 vede come capofila il Comune di Siracusa. “Si dovrebbe provvedere- tuona Zito- anche, se necessario, chiedendo ai dipendenti comunali di effettuare le ore di straordinario che servono per ultimare le pratiche e trasmettere la dovuta documentazione. La parte burocratica sta rallentando tutto, all’eccesso- prosegue Zito- L’aumento dell’anticipazione del 5 per centro potrebbe essere reperita a valere sul Fondo Nazionale Politiche Sociali.La Regione potrebbe chiedere un altro 5 per cento al Ministero, con un’alta probabilità di ottenerlo. Terzo e non meno importante punto: controllo sul distretto 48. E’ impensabile che i Comuni non riescano ad avere tempi certi per i pagamenti- tuona il parlamentare regionale del Movimento 5 Stelle. Basta coordinarsi meglio. Basta qualche piccolo incentivo al personale per lavorare oltre gli orari di lavoro”. Zito annuncia l’intenzione di volere attendere non oltre una settimana. “Se entro la prossima, tutto sarà rimasto fermo- conclude- depositerà un atto parlamentare”.

  • freccia