• Siracusa. “Palamede, l’eroe cancellato”, finale con Baricco e Valeria Solarino al Teatro Greco. Standing ovation per Ficarra e Picone

    Standing ovation ieri per l’ultima replica de “Le Rane”, la commedia che Ficarra e Picone hanno nuovamente portato in scena quest’anno al Teatro Greco dopo il grande successo riscosso durante lo scorso ciclo di spettacoli classici. Pubblico entusiasta quello che ieri ha salutato l’ultimo spettacolo degli attori palermitani. Nella stessa occasione, la cerimonia di consegna dei diplomi agli allievi dell’Accademia.

    Proseguono, intanto, gli appuntamenti del Festival del Teatro Greco. Per il ciclo di lezioni, ultimo momento previsto, domani sera, alle 19. Lo scrittore Alessandro Baricco terrà un intervento nello scenario dell’Orecchio di Dionisio. “La giustizia e la forza. Tucidide: il dialogo tra Melii e Ateniesi” è il titolo dell’incontro con l’autore torinese che approfondirà i temi trattati nel celebre scritto di Tucidide in cui si ripropone lo scontro tra le ragioni della forza e quelle della giustizia, tra etica e sovranità.L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.

    Chiusura con “Palamede, l’eroe cancellato”, sesta produzione messa in scena nella stagione più lunga nella storia delal Fondazione Inda. La storia di un eroe greco, un intellettuale colto e raffinato, e di un’ingiustizia narrata dallo scrittore Alessandro Baricco e dall’attrice Valeria Solarino.  Un evento unico ed eccezionale che vedrà il debutto nella cavea del Teatro greco di Siracusa per Baricco e una delle più importanti attrici italiane, Valeria Solarino.Lo spettacolo, ideato, scritto e interpretato dall’autore torinese, racconta la storia di Palamede, un guerriero che partecipò alla guerra di Troia ma fu ingiustamente condannato a morte e cancellato dalla storia al punto che non compare in nessuno dei poemi omerici. Una narrazione che parla di memoria, giustizia, lotta per il potere ma anche contrapposizione tra due visioni del mondo, tra illuminismo e oscurantismo. Palamede, un capo militare, pagò con la vita e l’oblio aver smascherato i piani di Ulisse per non partire per la guerra di Troia subendo la vendetta proprio di Ulisse che fabbricò false prove per accusarlo di aver venduto i piani di guerra dei greci ai troiani. Palamede fu lapidato e il suo nome cancellato. Baricco cucendo sapientemente tra di loro fonti e frammenti di autori come Filostrato, Apollodoro, Euripide, Ditti Cretese e Gorgia da Lentini sceglie di raccontare oltre al coraggio di Palamede, la sua intelligenza sopraffina, il suo essere un intellettuale di grande spessore considerato l’inventore della scrittura in un crescendo di emozioni attorno a una figura tra le più affascinanti della storia.Grande protagonista dell’opera è Valeria Solarino che incarna questo straordinario eroe greco. L’attrice darà voce e corpo a Palamede nella sua difesa dalle accuse immaginata da Gorgia da Lentini in un momento di grande emozione che mette in risalto tutto il senso della vita e del mondo di un personaggio indimenticabile.“Palamede, l’eroe cancellato”, in programma mercoledì 18 luglio alle 20,30, è prodotto da Elastica e oltre alle interpretazioni di Baricco e di Valeria Solarino conta sui luminismi e le scene di Roberto Tarasco, le musiche originali di Nicola Tescari e i costumi di Giovanna Buzzi.

    freccia