• Pallamano Aretusa, domani puoi ipotecare il secondo posto

    E’ un week-end di fuoco quello che attende la Pallamano Aretusa, impegnata su più fronti, che vivrà due momenti topici durante il prossimo fine settimana.

    Sabato 13 alle ore 16 al Palazzetto dello Sport della Cittadella la formazione che partecipa al campionato di serie B affronterà il Giovinetto Petrosino in uno scontro decisivo per l’assegnazione del secondo posto.

    Attualmente, quando mancano 2 sole gare al termine del campionato la classifica recita: Albatro 30, Aretusa 21, Giovinetto 20, Scicli 19.

    E saranno proprio gli scontri diretti delle prossime gare a stabilire la classifica finale per il secondo posto con il Giovinetto che, dopo l’Aretusa, affronterà lo Scicli, mentre per l’Aretusa l’ultima sfida sarà il derby contro l’ Avola e lo Scicli è atteso da un agevole incontro casalingo contro il Messina

    Un finale di campionato entusiasmante per quel che riguarda la piazza d’onore.

    Per l’ Aretusa del presidente Villari un risultato inaspettato visto che la squadra è composta quasi esclusivamente da under e che, a differenza delle altre società, non fa affidamento, per scelta, a giocatori stranieri o provenienti da altre piazze siciliane, un successo costruito in casa frutto di un progetto che, in anticipo sulla road map prevista, sta già dando i propri frutti.

    Sarà una partita molto intensa che vedrà di fronte le squadre probabilmente più in forma del momento che, dopo una partenza non proprio entusiasmante, hanno saputo trovare gioco e condizione. Nelle file del Petrosino il fortissimo centrale Tumbarello, ex nazionale e probabilmente il giocatore più decisivo di questo campionato che sta trascinando a suon di goal la sua squadra nelle zone alte della classifica , sarà il sorveglaito speciale, mentre l’ Aretusa, come suo solito, cercherà di vincere la partita soprattutto in difesa per poter poi aver la possibilità di sviluppare il proprio gioco in velocità.

    Non sarà dell’ incontro il tecnico siracusano Luigi Rudilosso, assente per impegni personali, che verrà sostituito dal suo secondo Alfio Settembre tecnico delle giovanili che ha comunque sempre seguito la squadra in panchina in questo campionato.

    Si spera nel pubblico delle grandi occasioni per spingere i giovani aretusei in questa ulteriore impresa che sarebbe la classica ciliegina sulla torta di una stagione già ricca di soddisfazioni con il terzo posto in Coppa Sicilia e con la qualificazione alle Final 4 regionale della formazione Under 17.

    Domenica 14, invece, sul campo neutro di Enna, sarà il turno dell’ under 15 che,  in una partita secca contro la formazione del San Cataldo, cercherà di ottenere il pass per la Final 8 regionale del 18/19 maggio.

    Partita sulla carta abbordabile ma, come in tutte le sfide ad eliminazione diretta, non ci sarà nessuna possibilità di recuperare eventuali errori o distrazioni ed è proprio concentrazione e determinazione quello che va predicando il tecnico Alfio Settembre in vista di questo rush finale.

    Insomma un week da vivere intensamente per tutti gli appassionati di pallamano.

    728x90_jeep
    freccia