• Pallanuoto, A2. Vittoria per l'Ortigia: 13-9 al Latina

    Prosegue, per l’Ortigia, la striscia positiva. I ragazzi di Gino Leone hanno battuto, ieri pomeriggio, alla “Caldarella”, la Rai Nantes Latina per 13-9. Un risultato che consolida la posizione in classifica e lascia i siracusani ad un punto dalla capolista Roma. Una vittoria arrivata con enorme fatica quella di ieri, alla stregua di quanto accaduto la settimana precedente a Catania. I biancoverdi hanno mostrato poca lucidità sotto porta, risultato dei carichi di lavoro sopportati nelle ultime due settimane. Due rigori sprecati su tre per l’Ortigia. A sbagliare, dai cinque metri, Danilovic e Di Luciano. A segno, invece, il giovane Lorenzo Motta. L’Ortigia consolida, quindi, il secondo posto insieme al Civitavecchia. Leone riconosce le pecche, ma sottolinea l’importanza di avere portato a casa un’altra vittoria. “Come ho già detto la settimana scorsa-commenta a fine partita- è meglio vincere una gara giocando male anziché lasciare punti importanti per strada. Sapevo che avremmo trovato alcune difficoltà anche in questo match, perché stiamo svolgendo un lavoro di carico atletico che ha un po’ affaticato i ragazzi. Aldilà del primo tempo iniziato un po’ in sordina – ha continuato il tecnico dei biancoverdi – siamo sempre stati in vantaggio e abbiamo avuto spesso delle occasioni per chiudere prima l’incontro. Forse abbiamo rischiato un po’ troppo, è vero, ma sapevamo che non saremmo stati veloci e concreti come altre volte. Ci è mancata la giusta brillantezza per gestire al meglio i momenti di superiorità numerica e abbiamo anche pagato qualche disattenzione difensiva ma, ripeto, erano rischi che avevo già preventivato. I tre punti conquistati oggi sono importanti, però mi fa piacere sottolineare l’importante contributo dei più giovani, come Negro, Martelli, Polifemo, Motta e D’Amico che, a differenza di altre partite, hanno potuto giocare qualche minuto in più e lo hanno fatto nel migliore dei modi – ha concluso Leone.”

    freccia