• Pallanuoto, campionato di A1 al via il 22 ottobre. Per l’Ortigia esordio in casa con Bogliasco

    A poche settimane dal via della nuova stagione di pallanuoto, la Fin ha reso noto il calendario di Serie A1 e quello del turno preliminare di coppa Italia. In massima serie, l’Ortigia esordirà in casa il 22 ottobre contro il neopromosso Bogliasco. Alla seconda giornata, subito derby con il Telimar Palermo, in trasferta. Alla quinta secondo derby, in casa, con la Nuoto Catania. Nel girone di andata, saranno tutte in trasferta le sfide con Trieste, Recco e Savona, rispettivamente alla sesta, all’ottava e alla decima, mentre sarà in casa quella con il Brescia, alla dodicesima. Gli orari e le date esatte (inclusi anticipi e posticipi) saranno comunicati successivamente.
    In coppa Italia, invece, l’Ortigia è stata inserita nel gruppo D con Trieste e Roma. Si giocherà l’8 e il 9 ottobre. Le prime due classificate passeranno alla Final Eight. Anche in questo caso, sedi e orari saranno comunicati successivamente.
    “In coppa Italia troviamo Roma e Trieste e ne passano due. Penso che per il passaggio del turno sarà decisiva la partita con la Roma. Su Trieste, infatti, c’è una grande aspettativa, è una squadra che l’anno scorso ha sfiorato la finale scudetto e sappiamo che ha qualcosa più di noi, e oltretutto si è rinforzata. Però noi giochiamo per passare e qualificarci alla Final Eight, che è il primo obiettivo della stagione. Poi arriverà il turno di Coppa Len, che come abbiamo già detto sarà molto impegnativo, quindi avremo il campionato, che riparte il 22 ottobre e torna alla vecchia formula”, commenta Stefano Piccardo.
    Il tecnico biancoverde, quindi, si concentra sul calendario e sul campionato che attende l’Ortigia: “Speriamo che il Covid non ci distrugga di nuovo e che siano 26 partite continuative, che si possa ritornare finalmente alla pallanuoto giocata andata e ritorno, a girone unico. Esordiamo in casa col Bogliasco, poi alla seconda abbiamo subito un derby, quindi alla terza troviamo la De Akker Bologna, un’altra neo promossa, e alla quarta andiamo in un campo difficilissimo come quello del Quinto. Insomma, si riparte e si comincia a pensare solo a questo”.
    Sulle condizioni della squadra, ancora priva dei nazionali Velkic, Francesco Condemi e Giribaldi, mister Piccardo fa il punto della situazione: “Siamo alla terza settimana di lavoro, i ragazzi stanno rispondendo bene. Dobbiamo continuare a lavorare. C’è tanta voglia di giocare, di confrontarsi, di mettere in pratica idee nuove. Magari i giocatori hanno voglia di far vedere la loro crescita durante l’anno. Ho trovato un ambiente molto desideroso di ripartire”.
    Infine, un accenno su come si stanno inserendo i due nuovi arrivati già a sua disposizione (in attesa di Velkic): “Sia Alessandro (Carnesecchi, ndr) che Javier (Gorrìa, ndr) – conclude Piccardo – sono due ragazzi splendidi, stanno lavorando con molta serietà e molta convinzione. E io credo che alla fine il duro lavoro porti sempre i suoi frutti”.

    freccia