• Calcio. Gran Poker del Palazzolo all'Atletico Gela

    Bella prova del Palazzolo, che supera l’Atletico Gela con un “poker” che rende più vicini i piani alti della classifica. La squadra di casa parte fortissimo e all’8’ si porta in vantaggio. Miraglia entra in area dal settore di destra e mette un cross basso verso il centro . Pronto Linares, autore del provvisorio gol del 1 a 0 con un tocco ravvicinato. Al 12’ ancora una bella combinazione del Palazzolo, con Quarto che serve in velocità Germano, il quale, tutto solo al limite dell’area gelese, non riesce a controllare allungandosi il pallone. Al quarto d’ora arriva la rete del provvisorio pareggio gelese di Leone, che approfitta della ribattuta corta di Navanteri sul tiro di Alma e, con un po’ di fortuna, riesce a mettere dentro. La squadra di mister Attardo spinge alla ricerca del nuovo vantaggio e al 22’ Ricca, sugli sviluppi di un corner calciato da Miraglia, viene palesemente spinto in area: per l’arbitro è rigore ma dal dischetto Miraglia calcia centralmente ed il portiere Di Martino riesce a deviare sulla traversa. La ripresa, così com’era accaduto nel primo tempo, inizia con la rete del 2 a 1 del Palazzolo scaturita da uno splendido diagonale di Germano, il quale, in contropiede, realizza il suo ottavo gol in campionato. Ancora una volta, dopo qualche istante, l’Atletico Gela ha la possibilità di pareggiare in virtù del penalty assegnato dall’arbitro per un evidente fallo di Accardo su Fiore: dal dischetto, tuttavia, c’è l’errore di Leone che spiazza Navanteri centrando il palo; il pallone, poi, torna sui piedi di Fiore che calcia a botta sicura trovando la parata dell’attentissimo Navanteri. Al 57’, dall’altra parte, è Quarto a tentare un gran gol calciando dai quaranta metri e trovando la provvidenziale deviazione di Di Martino. Il Palazzolo, però, sulle ali dell’entusiasmo, riesce a colpire ancora realizzando il terzo gol sull’asse Germano-Miraglia: è quest’ultimo, al 61’, a battere Di Martino con un tocco ravvicinato mettendo il risultato in cassaforte per i gialloverdi. Al 70’ è ancora Germano ad avere la possibilità di battere il portiere ospite ma il suo destro da posizione favorevolissima sfiora incredibilmente il palo. Gol del 4 a 1 che è soltanto rinviato e che arriva al minuto 74, grazie ad un gran destro del difensore Saraceno, abile a trovare il sette della porta gelese dopo un’azione di rimessa ben congeniata da Quarto. Negli ultimi dieci minuti di gioco, a risultato ormai acquisito, la formazione ospite resta in dieci per l’espulsione rimediata da Venniro e la squadra di casa sfiora il quinto gol ancora con Germano. Finisce tra gli applausi del pubblico di fede gialloverde e con il ritrovato sorriso di mister Attardo, che, a fine gara, ha ringraziato ed abbracciato i suoi giocatori.

    728x90
    freccia