• Ponte Cassibile, è la settimana della svolta: nuovo progetto per consolidare, lavori entro l'estate

    L’Anas ha già convocato tutti, dalla Sovrintendenza ai Comuni interessati. L’impressione è che – finalmente – i lavori sul ponte Cassibile possano partire quanto prima ponendo termine alla paradossale vicenda di una strada chiusa dalla metà di settembre senza che il cantiere abbia mai davvero iniziato alcuna operazione.
    In un primo momento, Anas aveva appaltato la demolizione e ricostruzione del ponte, di circa 80 metri di lunghezza. Poi la querelle con la Sovrintendenza, lo stop ad ogni lavoro e l’inizio di una lunga fase di mediazione per arrivare ad un progetto esecutivo e cantierabile che preveda non più l’abbattimento del ponte quanto piuttosto il consolidamento dell’esistente. Magari portando la soglia di tolleranza da 3,5 tonnellate ad almeno 4,5.
    Il sindaco di Avola, Luca Cannata, va subito al sodo. “Mi aspetto un progetto immediatamente cantierabile. Entro l’estate quella strada deve essere nuovamente transitabile. Per Avola è un tratto importante, soprattutto in previsione del flusso turistico da e per le vicine zone balneari. Senza dimenticare che in quella zona ci sono diversi appezzamenti di terreni coltivati diventati complessi da raggiungere per chi vi lavora”.
    (foto: archivio)

    freccia