• Prima grande nave da crociera in porto: Seabourn Odissey. “Il relitto ci fa vergognare”

    Prima grande nave da crociera della stagione a Siracusa. Dopo diversi arrivi e partenze, ma di imbarcazioni di dimensioni più contenute, la Seabourn Odissey inaugura anche la stagione delle grandi navi da crociera. Ha attraccato questa mattina in banchina 3 e ripartirà questa sera. Siracusa rappresenta una tappa fissa e ormai consolidata per la Seabourn Odissey, che sostava nel Porto Grande, in rada, anche prima che la banchina fosse completata. Si tratta di una nave da crociera di lusso: 800 posti per una lunghezza di 198 metri. Fa parte della flotta della  Seabourn Cruise Line, con sede a Miami, in Florida. All’interno, tutto ciò che si può immaginare per una vacanza di lusso: dalla sala concerti, ad un enorme pianobar; dalla biblioteca alla videoteca; dalla piscina idromasssaggio, al centro fitness, con palestra e sauna. La crociera che fa tappa anche a Siracusa prevede un giro che parte da Barcellona, arriva a Montecarlo e,dopo Siracusa, prevede anche Malta.

    Ma l’attracco in banchina 3 della Seabourn Journey rappresenta anche motivo di malcontento per gli operatori portuali. La ragione è ancora una volta la “cartolina” tutt’altro che gradevole che i turisti si ritrovano come primo impatto con Ortigia: la motovedetta posta al Molo, ormai in condizioni disastrose, ancor peggiori rispetto ai mesi passati. Per rimuoverla servirebbe uno stanziamento di circa 5 mila euro, essendo realizzata in legno e lamierino. La cifra potrebbe essere reperita attraverso un emendamento al Bilancio di Previsione 2019.

    728x90_Alfa
    freccia