• Rete ospedaliera regionale: Siracusa e Avola-Noto Dea di primo livello, Muscatello presidio in zona disagiata

    Resta invariata la rete ospedaliera in provincia di Siracusa. Nel nuovo piano varato dall’assessore alla Salute, Ruggero Razza, gli ospedali di maggiori dimensioni (Dea di primo livello) saranno l’Umberto I e l’ospedale di Avola-Noto. Il generale di Lentini viene indicato come ospedale di base, mentre il “Muscatello” di Augusta resiste come presidio in zona disagiata. A livello regionale, il piano vede oltre 170 posti letto in più rispetto a quelli attivi nel 2016. E circa 150 unità complesse in meno ovvero meno “poltrone” da primario.

    728x90_Alfa_Giulietta
    freccia