• Rottamazione Ter, ultimo giorno per le domande. “Lavoriamo per riapertura termini”

    “Abbiamo chiesto al Governo la riapertura dei termini per poter ampliare la platea di potenziali adesioni alla rottamazione ter”. Lo dice il deputato Filippo Scerra (M5s). Oggi, 30 aprile, infatti, è l’ultimo giorno utile per poter rientrare nella definizione agevolata dei debiti fiscali e contributivi per chi è in grave difficoltà economica. Gli ultimi dati ufficiali dell’Agenzia della Riscossione, riferiti allo scorso 18 aprile, parlavano di circa 870mila richieste ma negli ultimissimi giorni, nonostante le festività di Pasqua e i ponti per il 25 aprile, il numero sarebbe salito, tanto da far prospettare come bilancio finale circa 1,1 milioni di possibili adesioni.
    Secondo i dati contenuti nel Documento di Economia e Finanza (Def), le operazioni di rottamazione degli ultimi tre anni garantiranno nell’anno in corso incassi di poco inferiori al miliardo, che in previsione saliranno a 1,5 miliardi nel 2020, 1,3 miliardi circa nel 2021, per sfiorare gli 1,7 miliardi nel 2022.
    “Sono tutti segnali di quanto funzioni questo provvedimento”, commenta Scerra. Più che una proroga proponiamo la creazione di una nuova finestra così da consentire a chi si trova in difficoltà economiche ma con la voglia di mettersi in pari con lo Stato di poter aderire”.

    728x90_jeep
    freccia