• Rugby, Syrako ko a Palermo. “Ma abbiamo vinto fuori”

    La Syrako ha perso pesantemente contro il Palermo Rugby (64 – 3) ma ha vinto fuori perché è riuscita ad onorare un impegno non semplice viste le tante defezioni. E ciò è stato spiegato dagli stessi dirigenti siracusani sui propri canali social: “Ci sono partite e risultati che vanno oltre il punteggio. Ci sono situazioni che ti fanno capire come l’attaccamento alla maglia, allo sport che pratichi non siano comuni ad altri sport. Domenica la Syrako aveva un compito, “presentarsi a Palermo” e onorare la maglia e i suoi 30 anni di storia.
    Sono 30 stagioni consecutive, che la Syrako partecipa ad un campionato seniores, sempre in campo a lottare per il Rugby e la città di Siracusa.  Il Club Aretuseo, nonostante la sua “giovane età”, è tra i club più longevi di tutta la Sicilia, solo squadre come Cus Catania e Amatori Catania possono vantare un record similare, il che ci fa capire l’importanza di tale obbiettivo raggiunto. Sapevamo che la trasferta di Palermo, giocata il 7 aprile, sarebbe stata un calvario, per via di infortuni, impegni lavorativi e impegni personali. Ma noi dovevamo e volevamo essere in campo, sfidando i forti palermitani senza paura, cosi come ci insegna il nostro sport. Duro ma leale. In settimana abbiamo lavorato tanto per andare oltre un regolamento che ti impone di scendere in campo in 15 (regolamento a nostro modo da rivedere), abbiamo dovuto ricorrere a tutta la profondità del nostro roster, schierando anche chi non si allenava da mesi e chi non era in condizioni fisiche per poter
    disputare una partita di rugby, ma i compagni non si lasciano mai soli e chi ha potuto non ha esitato a vestire la casacca bianconera. In campo sacrificio e passione si mescolano in un tutt’uno, dove l’elemento tribale rimane soprattutto coesione di gruppo. Ed è per questo che il risultato passa in secondo piano. I 15 scesi in campo a Palermo sono stati fantastici, sia per come hanno lottato pallone su pallone, che per come hanno onorato la maglia e il Rugby. E’ vero! il risultato è pesante ma per noi domenica è stata un’altra vittoria perchè come diceva un nostro caro amico, “Non sempre vince chi fa più punti dell’avversario, a volte a vincere e chi onora il campo con la presenza”. Il prossimo impegno sarà domenica al Campo Scuola “Pippo Di Natale” alle ore 10.30, un orario insolito ma saremo obbligati per una manifestazione di atletica leggera che ci sarà dopo la partita”.

    image_pdfimage_print
  • freccia