• Sciolta la prognosi sulla vita, la 13enne siracusana trasferita in Ortopedia al Cannizzaro di Catania

    Non è più in pericolo di vita la tredicenne siracusana ricoverata al Cannizzaro di Catania dopo il terribile incidente della serata dello scorso 10 giugno in viale Scala Greca. La prognosi sulla vita non è più riservata e la giovane paziente verrà trasferita nelle prossime ore in ortopedia dopo una settimana in rianimazione, in regime di terapia intensiva. E’ sveglia e non è più tenuta in stato soporoso.
    Ha subito nei giorni scorsi due interventi per la stabilizzazione delle fratture al bacino. Non è ancora chiaro quanto tempo dovrà ancora trascorrere nella struttura catanese. Si attende una valutazione attenta da parte del direttore del reparto di Ortopedia, il dottore Gianfranco Longo. Moderatamente ottimista è  Carmelo Denaro, responsabile di Rianimazione che parla di “generico miglioramento del quadro clinico”.
    (foto: Ospedale Cannizzaro)

    728x90
    freccia