Servizio Idrico: l'Ati non evita il commissariamento, nonostante l'assemblea sotto le feste

 Servizio Idrico: l'Ati non evita il commissariamento, nonostante l'assemblea sotto le feste

La Regione ha deciso di commissariare l’Ati di Siracusa. Nonostante la riunione convocata dal presidente Francesco Italia subito dopo Natale, con il cambio di rotta sul sistema di gestione prossimo venturo del servizio idrico integrato in provincia di Siracusa (da una società pubblica ad una mista), non è stato evitato il commissariamento.
Sarà adesso Rosaria Barresi, nominata con decreto della Presidenza della Regione, a procedere con gli atti propedeutici per la costituzione della società che manterrà in mano pubblica il controllo del servizio e la titolarità dell’impianti, con tutte le funzioni tecniche affidate invece al privato. “Con le attuali condizioni, non era possibile procedere diversamente”, avevano spiegato i sindaci del siracusano riuniti nell’assemblea dell’Ambito Territoriale Idrico con la contrarietà – non nella votazione però – del sindaco di Palazzolo.

 


Potrebbe interessarti