• Ventotto milioni per il futuro di Akradina: edilizia, verde, fognature e rigenerazione archeologica

    Interventi che puntano a riqualificare totalmente un’area della città, nella zona di Akradina.

    A questo serviranno i 28 milioni di euro del ministero nell’ambito di Qualità dell’Abitare, il piano predisposto dal ministero delle Infrastrutture e la mobilità sostenibili.

    Due progetti del Comune di Siracusa sono rientrati tra quelli finanziabili. Entro 240 dovrà produrre la progettazione definitiva. Prevedono una serie di interventi che possono essere sintetizzati in “Il margine è città” e “L’archeologia è città”. Oltre a interventi sugli immobili del quartiere Akradina dal punto di vista strutturale, infatti, è prevista la rigenerazione intorno alle mura di Gelone, con la realizzazione, tra gli altri aspetti, di una passeggiata archeologica. Poi, spazi verdi sparsi ad uso e consumo dei cittadini e, nella stessa ottica, il recupero dell’ex casa del pastore , alle spalle della chiesa di San Metodio.

    I dettagli sono stati illustrati questa mattina nel corso di una conferenza stampa dal sindaco, Francesco Italia. Con lui, gli assessori Pierpaolo Coppa, Maura Fontana, Carlo Gradenigo e Andrea Buccheri e il capo di gabinetto, Michelangelo Giansiracusa.

    freccia