• Siracusa. A dirigere Norma al teatro greco è Jacopo Sipari di Pescasseroli

    Jacopo Sipari di Pescasseroli dirigerà al teatro greco di Siracusa l’Orchestra Sinfonica Bellini Opera Festival per la messa in scena di “Norma”. Il 29enne aquilano è considerato uno dei più promettenti direttori d’orchestra italiani. “È un’emozione ineguagliabile tornare a Siracusa, il 4 luglio”, racconta. “Io ho conosciuto questo teatro, come la maggior parte degli studenti italiani, per le tragedie classiche. E’ un luogo con una forza magnetica tutta sua”.
    Enrico Castiglione, regista e scenografo di fama internazionale, ha scelto Sipari per le performance intense e raffinate e il totale coinvolgimento nell’opera. Sotto la sua direzione, prenderà vita un’esaltante Norma, incarnata dall’elegante soprano Chiara Taigi, con a fianco il tenore Piero Giuliacci, valoroso condottiero della Roma imperiale, amante fedifrago, amato-odiato dall’eroina gallica.
    “Per me comprendere bene Norma significa scoprire qualcosa in più di se stessi e del mondo – spiega ancora Sipari di Pescasseroli – Dirigo quest’opera per la prima volta. La immagino come un vulcano in cui sono custoditi tutti i valori più belli della nostra umanità, che erutta nel finale, non a caso con quel fuoco che in più parti ha funzione catartica e purificatrice. Se l’eroina è divisa tra la fedeltà alla patria e la rabbia per il tradimento del suo uomo, Pollione è fuorviato dal fuoco della passione che trascina il suo animo comunque nobile, che cerca e trova un riscatto nel finale. Quanto poco frequente è oggi questa intensità!”, dice con passione.
    Il direttore promuove Chiara Taigi (“il mio soprano preferito”) e saluta con favore il primo incontro lavorativo con Piero Giuliacci (“un autentico monumento”). Parole al miele anche per il Coro Lirico Siciliano: “Costa e Munafò sono dei veri maestri: il loro è l’autentico coro che ti spettina”.

    728x90_jeep_4xe
    freccia