• Siracusa. Ancora un furto con la tecnica dell’auto ariete. Ma questa volta in tre sono stati arrestati

    Nelle prime ore del mattino, agenti della Squadra Mobile di Siracusa e di Catania insieme agli uomini delle Volanti di Siracusa hanno arrestato, in flagranza di reato di tentato furto aggravato in concorso tra loro, mediante l’utilizzo di un’auto rubata lanciata a mò d’ariete contro la vetrina di un negozio, Salvatore Mancarella  di 63 anni, siracusano, e i catanese Santo Marchì  e Luigi Abbascià.
    Gli arresti arrivano al termine di un’attività infoinvestigativa volta al contrasto del fenomeno dei furti in esercizi commerciali utilizzando il metodo dell’auto ariete, che ha permeso di sorprendere gli arrestati nel momento in cui con un’autovettura di provenienza furtiva, lanciata in retromarcia a forte velocità, sfondavano la vetrina di un negozio sito in via Monsignor Carabelli.
    I tre sono stati subito bloccati,  a bordo di altra autovettura mentre gli occupanti dell’auto utilizzata come ariete si sono dati alla fuga.
    La perquisizione a carico del Mancarella ha consentito di recuperare numerosi capi di abbigliamento di pregio ed elevato valore economico certo provento di furto operato con la stessa tecnica.

     

    freccia