• Siracusa. Bilancio comunale, approvazione del preventivo entro fine giugno. "O l'assessore Pane riuscirà a far bloccare servizi essenziali"

    Chiuso, almeno per il momento, il discorso fiscalità locale le attenzioni si spostano sul bilancio comunale. Ad aprire le danze è il consigliere di minoranza, Salvo Castagnino.  “L’amministrazione aveva assicurato che a marzo avremmo avuto il bilancio preventivo approvato. Siamo a giugno e ad oggi nessun atto è stato prodotto dagli uffici Ragioneria, nessuna delibera di Giunta, nessun confronto con la città e con i consiglieri. Solo tasse”, è l’accusa di Cstagnino. “Se entro il 30 giugno lo strumento non sarà approvato – continua il consigliere di Ncd – alcuni servizi diventeranno a rischio.  Tra questi  l’assistenza domiciliare agli anziani ed ai diversamente abili. Avevano una copertura con fondi della legge 328 ma oggi sono erogati con copertura diretta dell’ente. A dicembre si trovò rimedio, oggi senza bilancio è tutto in bilico”, insiste Castagnino che attacca in maniera frontale l’assessore Pane. “Dopo che ha tolto ai cittadini con le tasse potrebbe ora quanto meno evitare di privarli di servizi necessari, specie verso soggetti a cui si deve massima attenzione. Mi chiedo come è possibile che il presidente della commissione bilancio ad oggi non abbia chiesto le dimissioni dell’assessore”.

    728x90_Alfa_Giulietta
    freccia