• Siracusa. “Brogli” alle regionali: Pippo Gianni va in Procura. “Dette cose che è giusto il procuratore sappia”

    La settimana si apre subito con un colpo di scena. Dopo Pippo Gennuso, oggi in Procura è andato Pippo Gianni. Il deputato regionale ha chiesto nei giorni scorsi di essere ascoltato dal procuratore capo, Francesco Giordano. A lui ha riferito altri elementi sulla vicenda dei presunti brogli elettorali alle ultime regionali, come denunciato dall’ex Mpa. In quella tornata elettorale, Gianni e Gennuso finirono separati da un pugno di voti a vantaggio dell’ex sindaco di Priolo, poi eletto deputato regionale con il politico rosolinese rimasto, invece, fuori.
    “Ci sono troppe sceneggiate in giro”, dice Pippo Gianni al telefono su FM Italia, durante la trasmissione di Mimmo Contestabile Radio Blog. “Non posso anticipare nulla. Al procuratore dette cose che è opportuno che lui sappia. E così finisce questa storia in cui si è esagerato, spesso parlando senza sapere di cosa si parlasse”, spiega ancora dopo alcune settimane trascorse in silenzio sulla vicenda.

    728x90
    freccia