• Siracusa. Bufera nel Pd: 33 componenti dell’area Dem chiedono le dimissioni del segretario Adorno

    Le tensioni all’interno del Partito Democratico della provincia aleggiano da settimane. Oggi sfociano  in un documento che sancisce la spaccatura vera e propria. Lotte intestine rese manifeste da un documento con cui 33 componenti del Pd provinciale chiedono le dimissioni del segretario provinciale Salvo Adorno. Si tratta di esponenti dell’Area Dem, eletti con la mozione Ricostruiamo. Aderiscono anche esponenti regionali, a partire da Enzo Pupillo. Tra i “dissidenti”, il gruppo che fa riferimento all’ex candidato alle regionali Gaetano Cutrufo.

    Chiare le parole dei firmatari del documento, che rappresenta una chiara accusa nei confronti della dirigenza provinciale della forza politica, i cui organismi sono stati rinnovati a giugno del 2020. L’accusa principale sembra rivolta al segretario provinciale del partito.

    La premessa è che “lo stato di stallo in cui si trova oggi il Partito Democratico della provincia è una situazione nella quale non ci sentiamo a nostro agio”.

    Il motivo addotto è che “on si avverte la spinta che sarebbe necessaria per contribuire a cambiare le cose. Sembra una condizione di assenza di ossigeno, senza respiro e con lo sguardo appannato.
    E’ una sensazione sgradevole che ci convince che nessuna svolta positiva potrà arrivare da parte
    dell’attuale Segretario Provinciale, dopo quasi un anno di attese e di speranze conseguenti al
    congresso del 21 giugno 2020 . E’ stato un anno nel quale il partito è rimasto fermo, immobile, senza momenti di partecipazione e confronto e senza saper sviluppare un’azione incisiva in grado attrarre consenso.”
    Parole dure, a cui il gruppo fa seguire considerazioni ancor più chiare. “In questo anno – recita il documento- il gruppo dirigente ha interloquito soltanto attraverso articoli di giornale e
    dichiarazioni a mezzo stampa, senza alcun reale coinvolgimento collettivo e senza discussioni
    all’interno degli organismi eletti dal Congresso”.
    I 33 “dissidenti” lo ritendono un comportamento quasi provocatorio. Lo definiscono “una sorta di
    sfida ad accendere la polemica con lo scopo di evidenziare che coloro che non avevano condiviso
    l’impostazione del Segretario fossero animati da una volontà distruttiva nei confronti del partito.
    Nessuna delle sporadiche iniziative assunte dal partito è stata concordata e condivisa. Ognuno  si è arrogato il diritto di parlare pubblicamente in nome e per conto del Partito Democratico su questioni sulle quali nessun deliberato degli organi statutariamente eletti era mai stato preso”.
    Si torna, poi, su tematiche legate alle scelte politiche effettuate in occasioni delle amministrative dello scorso anno, “dove ad Augusta non abbiamo nemmeno presentato una lista di riferimento del Pd, nonostante sia il  secondo centro della provincia per importanza e dimensione”.
    Lo sguardo è puntato adesso sul rinvio delle elezioni a Ferla, Lentini, Noto, Pachino, Rosolini e Sortino. “Si tratta di un’occasione- secondo i firmatari del documento- per approfondire una discussione diretta a dare una concreta mano di aiuto ai Circoli impegnati, in questa condizione, nel compito quasi proibitivo di rendere competitiva la loro partecipazione alle elezioni”.

    In un anno difficile come quello della pandemia, nel partito in provincia sarebbe prevalsa solo “la logica dei vincitori e dei vinti”.

    Motivazioni che spingono il gruppo aderente ad Area Dem, eletti con la mozione RICOSTRUIAMO alla richiesta di dimissioni del segretario Adorno, “favorendo l’avvio di
    una nuova fase di ricomposizione ampia e senza preconcetti all’interno del partito.
    Questi i nomi dei firmatari del documento.
    1 Adamo Alessia
    2 Assenso Concetta
    3 Assenza Raffaele
    4 Bonfiglio Annalisa
    5 Boscarino Roberta
    6 Campagna Luciano
    7 Carnazzo Sebastiano
    8 Cortese Alessandra
    9 Cutrufo Gaetano
    10 Cutrufo Graziano
    11 Di Grande Salvatore
    12 Fazzina Carmelo
    13 Ferrara Giulia
    14 Filletti Daniela
    15 Firenze Andrea
    16 Firenze Gaetano
    17 Fisicaro Davide
    18 Fontana Emanuele
    19 Giuca Giovanni
    20 Limer Rita
    21 Maltese Isabella
    22 Mangiameli Alfio Santo
    23 Monaca Marilena
    24 Narzisi Lucia
    25 Procopio Elena
    26 Raineri Francesca
    27 Raiti Maria Daniela
    28 Rametta Salvatore
    29 Russo Valentina
    30 Sbona Ester
    31 Schembri Giuseppe
    32 Spicuglia Luciano
    33 Tripoli Claudio
    Al Documento aderiscono anche:
    1) Demma Giuseppe (componente Direzione Regionale)
    2) Gerratana Piergiorgio (componente Assemblea Regionale)
    3) Pupillo Vincenzo (componente Assemblea Regionale e membro di diritto dell’Assemblea
    Provinciale)
    4) Sbona Salvatore (componente di diritto dell’Assemblea Provinciale

    freccia