• Siracusa. Centri estivi, agevolazioni per la famiglie: pubblicato l’avviso pubblico

    Sul sito istituzionale del Comune di Siracusa (www.comune.siracusa.it) è stato pubblicato stamattina l’avviso pubblico alle famiglie che volessero iscrivere ai centri estivi i figli. Agevolazioni per i ragazzi e le ragazze da 3 a 17 anni, sfruttando le novità introdotte dal cosiddetto Decreto rilancio del governo nazionale.
    L’assessore alle Politiche giovanili, dell’infanzia e della famiglia, Rita Gentile, presenta l’iniziativa. “Abbiamo deciso di andare incontro alle fasce di popolazione più povere. Ci piacerebbe che l’intera somma fosse sufficiente a soddisfare tutte le richieste ma abbiamo considerato anche l’ipotesi che ciò non accada; allora le famiglie saranno chiamate a una quota di partecipazione in base al reddito. I contributi saranno disponibili dal 13 luglio e puntiamo a garantire la partecipazione ai campi estivi almeno fino alla fine di agosto”.
    Assieme all’avviso, gli interessati troveranno il modello per la presentazione delle domande. È disponibile anche un recapito telefonico per richiedere informazioni: 331.1852937.
    Al Comune è stata assegnata una dotazione finanziaria di 320 mila euro. Il contributo massimo sarà pari a 40 euro per bambino a settimana; per i soggetti con disabilità è prevista l’erogazione dell’intero importo della retta fino a un massimo di 80 euro a settimana.
    Allo scopo di favorire le famiglie con maggiori difficoltà economiche, qualora la somma non dovesse essere sufficiente a soddisfare tutte le richieste, l’Amministrazione ha fissato un limite massimo di reddito di 30 mila euro Isee suddiviso per quattro fasce. Da zero a 10 mila euro avranno un contributo pari all’ammontare della retta; fino a 15 mila riceveranno l’80 percento; fino a 20 mila, il 50 per cento; fino a 30 mila, il 25 per cento. Il 10 per cento della somma è destinato ai bambini che vivono una particolare condizione di povertà educativa; questi saranno individuati attraverso i servizi sociali del Comune. Non hanno diritto al contributo le famiglie che godono già del bonus baby sitter.
    Nei giorni scorsi era stato pubblicato del bando per l’accreditamento degli enti e delle associazioni che si dedicano a bambini e adolescenti. Finora ne sono stati accreditati 6 e altri quattro stanno completando le relative documentazioni. Quelli già ritenuti idonei sono: La bacchetta magica; Piccolo principe; Circolo canottieri Ortigia; Arci ragazzi, Fate e folletti; Tc match ball.

    foto archivio

    freccia