• Siracusa. "Ci chiamano diversi", al cineforum di Stonewall il docufilm di Enzo Monaco

    Proseguono gli appuntamenti del Cineforum a tematica Queer “Fuori Menu” dell’associazione d’iniziativa Gay Lesbica Bisex e Trans “Stonewall” di Siracusa. Martedì 13 gennaio, alle 20,30, nei locali di piazza Santa Lucia sarà proiettato il docufilm “Ci chiamano diversi” del regista indipendente Enzo Monaco. Un viaggio attraverso la realtà GLBTQ italiana, con le testimonianze di famiglie omogenitoriali, coppie, attivisti, genitori di figli omosessuali. Tra i contributi più significativi quelli di: Luca, Francesco e Lara, una Famiglia Arcobaleno; Francesco Bilotta, Avvocato di “Avvocatura per i Diritti LGBTI – Rete Lenford”; Dario Accolla, Insegnante, scrittore, blogger; Don Franco Barbero e Tiziana Biondi, presidente, Stonewall Glbt Siracusa.
    “Ci chiamano diversi”, – spiega la presidente di Stonewall Tiziana Biondi – è un itinerario nella coscienza collettiva e nelle vite private di chi si racconta. Esperienze di ingiustizia e pregiudizio che fin troppe volte ci capita di accogliere da parte degli utenti GLBT che si rivolgono al nostro servizio d’aiuto “la psicologa risponde”. Per fortuna, e questa è la nota positiva,- aggiunge Biondi – sempre più spesso le storie di cui ci occupiamo hanno un finale bello e positivo rispetto al passato. Come conferma in questo senso, – conclude Biondi – l’essere riusciti nel corso di questi anni di attività a supportare non soltanto i nostri utenti GLBT ma anche i loro genitori, in un percorso di riconoscimento e consapevolezza. Ecco perché penso che il lavoro di Enzo Monaco serva anche a dimostrare che comprendere ed aprirsi a punti di vista che ci appaiono lontani rispetto alla nostra visione è la maniera per sentirsi davvero persone libere”.

    728x90_Alfa
    freccia