• Siracusa. Ciclat-Util Service, il Tar accoglie il ricorso: aggiudicazione a Gsa Europromos annullata

    Il Tar di Catania ha deciso. Depositata la sentenza del 10 marzo scorso , accogliendo il ricorso presentato da Ciclat-Util Service, annullando l’aggiudicazione dei servizi di supporto all’Ufficio Tributi di Siracusa alla Gsa Europromos. Servizio che riguarda anche le navette elettriche. A darne notizia è il segretario provinciale Filcams Cgil, Stefano Gugliotta. “I giudici amministrativi -spiega l’esponente del sindacato- nel merito della sentenza, demoliscono sostanzialmente l’operato della commissione aggiudicatrice giudicando più volte “censurabile l’operato del seggio di gara”. Ingiustificato per il Tar il ribasso del 27,40 per cento sulla base d’asta, “sia per quanto attiene l’irrisorio utile d’impresa che GSA ipotizzava -prosegue Gugliotta – a meno di duemila euro l’anno, sia per quanto attiene le ore annue lavorabili ( che non tengono conto delle normali assenze), sia per quanto attiene l’applicazione del CCNL Multiservizi per tutti i lavoratori impiegati in commessa e ciò a prescindere dall’effettiva mansione svolta, oltre a dare rilievo alla clausola sociale inserita nel bando grazie all’intervento delle organizzazioni sindacali”. Il sindacato aveva messo in rilievo, nei mesi scorsi, alcuni aspetti ritenuti poco chiari, con delle incongruenze rilevate, “a partire dall’innaturale unificazione in un unico bando di servizi tanto diversi quanto distanti-spiega il segretario Filcams- dalla mancata indicazione del contratto nazionale da applicare come dalla mancata indicazione delle ore minime per singolo servizio da appaltare eccezion fatta per gli autisti delle navette dove era fissato l’orario minimo di 36 ore settimanali”. Adesso il Comune sottoscriverà il contratto di affidamento definitivo all’Ati Ciclat-Util Service, probabilmente dal primo aprilo. “ Se il bilancio di previsione 2016 fosse stato approvato nei termini di legge, oggi alla luce della sentenza del TAR, dovrebbe essere interamente riscritto; ma a Siracusa questo problema non si pone, visto che il preventivo 2015 è stato approvato solo nel 2016 e c’è tempo per il preventivo 2016″. Il sindacato ricorda che “l’amministrazione Garozzo si è più volta esposta, che all’assegnazione della gara, avrebbero trovato ristoro occupazionale non solo i 4 lavoratori ex Prosat da tre anni sul lastrico, ma anche i 19 ex LSU di Socosi licenziati con il miraggio del contratto di diritto privato con il Comune di Siracusa oltre a ulteriori 3 ex lsu del Comune di Melilli. Non contento di ciò, a fronte della richiesta della Filcams di attenuare il gap oarrio in Util Service, ha anche rilanciato, presentando alle organizzazioni sindacali un piano di impiego orario dei lavoratori dell’appalto con un minimo di 28 ore settimanali (la Filcams ne chiedeva “solo” 24 ore)”. Facile immaginare che la Gsa Europromos adesso ricorrerà al Cga di Palermo, il consiglio di giustizia amministrativa con sviluppi imprevedibili

    728x90_jeepr_4xe
    freccia