• Siracusa. Con Reale a Palermo scossone nella giunta Garozzo?

    Sino a questa mattina, Ezechia Paolo Reale non aveva ricevuto una telefonata “ufficiale” da Palermo. Insomma, Crocetta non lo ha ancora chiamato ma il suo nome lo ha fatto presentando la nuova giunta regionale. L’avvocato siracusano evita pertanto di commentare il suo ingresso nella squadra di governo. Almeno per il momento.
    Se ne parla, invece, a Siracusa. Politicamente l’avvicinamento di Ezechia Paolo Reale alle posizioni del centrosinistra rischia di avere una ripercussione immediata nella geografia del Consiglio Comunale. Perchè Articolo 4, che ha portato alla Regione Reale, è federato con Progetto Siracusa, attualmente all’opposizione con tre consiglieri: Milazzo, Sorbello e Rodante. Ma dopo quell’intesa regionale, si può a Siracusa fare i bastian contrari a quella stessa alleanza politica che a Palermo viene invece sostenuta con tanto di presenza in giunta?
    Tant’è che, secondo una lettura, l’amministrazione Garozzo si ritroverebbe così sostenuta da una seconda maggioranza “parallela” eventualmente pronta a correre in soccorso dovessero continuare le frizioni con l’area cuperliano del Pd, tecnicamente partito del sindaco.  E Progetto Siracusa potrebbe anche chiedere un “riconoscimento” ufficiale del sostegno “virtuale” con una rubrica assessoriale a discapito di Centro Democratico, le cui quotazioni sarebbero in discesa, vista anche l’assenza di consiglieri comunali. Ma non è detto che alla fine possano essere accontentati sulla strada del rimpasto i “garozziani” che hanno chiesto ne più ne meno la “cacciata” di Lo Giudice e Moschella, rei di essere troppo Pd.

    freccia