• Siracusa. Consiglio comunale di pochi minuti per mancanza del numero legale

    Consiglio comunale di pochi minuti ieri sera. In seconda convocazione doveva occuparsi, tra l’altro, del nuovo ospedale, di due atti di indirizzo – uno sulla sanità d’iniziativa e l’altro sulla concessione di benemerenze al Valor civile) – e dei regolamenti sulle arti e mestieri di strada e sulla De.Co.. In apertura dei lavori il consigliere Salvo Sorbello ha lamentato la mancata presenza in aula dell’Amministrazione. Nonostante l’arrivo in aula del vice sindaco, Francesco Italia, gli ha fatto eco il consigliere Simona Princiotta che è tornata a chiedere la calendarizzazione della richiesta del Consiglio aperto sul “Talete” chiesta con procedura d’urgenza diversi mesi prima da 8 consiglieri. Sullo stesso argomento il consigliere Gaetano Firenze ha suggerito la riproposizione dell’ordine del giorno, da calendarizzare entro 20 giorni. Firenze è poi intervenuto sulla mancata presentazione della relazione periodica del sindaco, definendola “attività omissiva non rispettosa dei poteri del Consiglio per come previsti dalla legge”. L’assenza della Giunta in aula è stata lamentata anche dal consigliere Salvatore Castagnino, assieme ai ritardi nella presentazione della relazione periodica del sindaco, il cui mancato adempimento può integrare profili di declaratoria di decadenza. I toni accesi del dibattito hanno poi spinto il presidente Antonio Sullo a una sospensione della seduta per 10 minuti. Alla ripresa, mancando il numero legale, la seduta è stata sciolta.

    728x90
    freccia