• Siracusa. Da Ortigia al Plemmirio usando la barca ed il bus: a lavoro per il 2020

    Nel 2020 potrebbe tornare in “vita” il collegamento tra Ortigia ed il Plemmirio attraverso un sistema “intermodale” barca+bus. Lo prevede l’atto di indirizzo approvato in Consiglio comunale e che impegna l’amministrazione alla redazione di un bando pubblico per il servizio di trasporto via mare Ortigia-Isola e all’attivazione del servizio bus navetta “circolare Plemmirio”, prevedendo un adeguato numero di fermate al servizio dell’area protetta e delle attività commerciali presenti. Lo spiega il primo firmatario del provvedimento, Carlo Gradenigo.
    Il servizio intermodale barca+bus dovrebbe essere attivato prima dell’inizio della prossima stagione turistica “favorendo forme di collaborazione tra pubblico e privato nel reperimento di risorse economiche anche attraverso sponsorizzazione”.
    Nell’atto di indirizzo si fa riferimento ad una mozione consiliare del 2015 che prevedeva la riattivazione del servizio di collegamento marittimo “Ortigia-Punta del Pero” che ad oggi non ha avuto riscontro. Una evidenza che rischia di smorzare l’entusiasmo. “Eppure notevoli i vantaggi che ne potrebbero derivare: da una nuova opportunità turistica legata all’ulteriore valorizzazione del Plemmirio alla possibilità di creare nuove attività lavorative e commerciali; alla soluzione di problemi di viabilità, quali il decongestionamento dell’unica strada che porta verso Isola, via Elorina, o l’assenza di aree parcheggio lungo la costa interessata”.
    L’atto di indirizzo è stato modificato con un emendamento migliorativo del consigliere Costantino Muccio che ha cassato la previsione del ricorso alla tassa di soggiorno come una delle fonti di finanziamento del progetto.

    freccia