• Siracusa. Dieta mediterranea, si conclude la campagna dell'Asp

    E’ prevista per il 25 gennaio prossimo la giornata conclusiva del progetto “Fed”, per una rete educativa locale, condotto dall’Asp di Siracusa per sensibilizzare i cittadini ad un’alimentazione basata sulla dieta mediterranea. Il dato epidemiologico relativo a sovrappeso e obesità in Sicilia e la provata efficacia della dieta alimentare mediterranea nella prevenzione delle malattie cronico degenerative ha indotto l’assessorato regionale della Salute ad adottare il progetto, sulla base di evidenze scientifiche. L’iniziativa prevede fasi di formazione, comunicazione e ricerca, monitorate dalla Regione. La fase di primo livello ha abilitato formatori qualificati di aree professionali differenti in materia di educazione alimentare. La fase di secondo livello viene riprodotta nelle Asp siciliane per formare educatori qualificati, impegnati a livello provinciale.L’Asp di Siracusa ha organizzato il corso di secondo livello di “Formazione Educazione Dieta – FED”, in ottemperanza a quanto previsto dai decreti assessoriali di riferimento, rivolto a 20 educatori dell’area sanitaria, dell’area agronomica, dell’area scolastica e dell’area degli stakeholders, scelti per bando pubblico ed opportunamente formati, ai quali saranno trasmesse conoscenze e competenze allo scopo di garantire una formazione efficace, in grado di produrre un cambiamento culturale e di indurre un miglioramento nei comportamenti alimentari nella popolazione.Responsabili del progetto FED per l’Asp di Siracusa sono stati individuati l’Unità operativa Formazione Permanente in collaborazione con il Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione e l’Unità operativa Educazione Promozione alla Salute, con i rispettivi responsabili Maria Venusino, Maria Lia Contrino e Alfonso Nicita. Il corso a Siracusa è stato organizzato in tre giornate di formazione e la giornata conclusiva si svolgerà il 25 gennaio 2016 con inizio alle  9 nella sala Formazione di viale Epipoli.“Il fine ultimo – sottolinea il direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Brugaletta – è quello di formare una rete educativa locale che nella fase operativa prevede campagne informative specifiche ed azioni sul territorio come la promozione dei prodotti agricoli di qualità e la nascita del marchio “Vivi sano e mangia siciliano”. Si lavorerà affinché i prodotti siciliani diventino prevalenti nell’alimentazione di tutti i giorni a scuola, in casa, nelle mense aziendali e nei ristoranti”.

    9413_bmw_iX1_consideration_design_728x90_ga
    freccia