• Siracusa. Qualità dell'aria, Cittadinanza Attiva Siracusana lancia le sue proposte

    Una serie di richieste e proposte, indirizzate in primo luogo al sindaco, Giancarlo Garozzo. Partono da “Cittadinanza Attiva Siracusana”, rappresentata da Salvatore Russo. “Vorremmo sapere cosa deve fare un cittadino che sente “puzza” proveniente probabilmente dalla zona industriale-esordisce Russo-  Proponiamo di realizzare e diffondere una “brochure” con la procedura da seguire per segnalare i miasmi. I cittadini devono essere informati, che sia tramite il sito del Comune o attraverso i social network, così da ridurre i costi”. La sollecitazione riguarda i tempi di riparazione delle centraline collocate nei punti nevralgici del territorio, affinchè gli interventi siano predisposti e condotti nel più breve tempo possibile. Non è escluso che la centralina di via Nino Bixio possa essere spostata altrove. “Sarebbe opportuno collocarla tra corso Umberto e via Rizza- secondo i cittadini attivi- o nell’area di piazzale Marconi”. Utile, inoltre, secondo Russo, predisporre un’apposita sezione, dove “sia possibile verificare i dati che arrivano quotidianamente dalle centraline pubbliche e private”. Altra proposta riguarda il ricorso al “car sharing” e al “car pooling”, magari attraverso gare pubbliche e con sconti sui parcheggi. L’esempio della Francia potrebbe tornare utile, ancora in base alla disamina di “Cittadinanza Attiva Siracusana” anche nel territorio locale, per incentivare l’uso della bicicletta, “magari non con il rimborso chilometrico di 25 centesimi- costo insostenibile per il Comune- ma con altre formule che palazzo Vermexio- conclude Russo- saprà individuare”.

    9413_bmw_iX1_consideration_design_728x90_ga
    freccia