• Siracusa. “Doggy park”, ecco come funzionerà lo spazio dedicato esclusivamente ai cani

    Non è una tra le regole maggiormente rispettate, ma nel capoluogo  è vietato l’accesso degli animali nei parchi cittadini.  Lo dispone un’ordinanza sindacale del 2008. Un problema per chi ha un amico a 4 zampe ma non dispone di spazi privati in cui il cane possa stare senza il rischio che qualcuno ne disponga l’allontanamento. Partendo da questo presupposto e con l’obiettivo di colmare una lacuna, il consiglio comunale ha deciso, durante la seduta di ieri sera, di realizzare un “doggy park”, come ne esistono in altre città italiane e anche in Sicilia. Si tratta di uno spazio esclusivamente dedicato ai cani. Un atto di indirizzo proposto da Cosimo Burti e Gianluca Romeo, che ha trovato un’ampia condivisione tra i colleghi di maggioranza e opposizione. Un consenso trasversale che su altri temi è difficile, in alcuni casi, riscontrare. Occorrerà adesso definire i dettagli del caso, organizzare aree e collaborazioni necessarie. L’idea sarebbe, comunque, quella di coinvolgere le associazioni animalistiche e di usare lo spazio dedicato ai migliori amici dell’uomo anche per ospitare campagne di sensibilizzazione su tematiche come il randagismo, l’iscrizione all’anagrafe canine, la pet therapy . Un provvedimento necessario, secondo Burti eRomeo, visto che il numero delle famiglie che posseggono dei cani,  numerose in città, è in aumento.

    728x90
    freccia