• Siracusa. Doppi turni negli istituti comprensivi, corsa contro il tempo per scongiurare l’ipotesi

    Possibili doppi turni alla Lombardo Radice,  alla Woityla e – non è da escludere- al plesso Isola. Per gli altri istituti comprensivi della città non ci sarebbe, invece, questo rischio.  A pochi giorni dall’inizio scolastico, questo il quadro della situazione. A tracciarlo è l’assessore alle Politiche Scolastiche, Pierpaolo Coppa. La possibilità di evitare i doppi turni, ad ogni modo, esiste e molto dipenderà dall’esito di un incontro fissato per lunedì. Le premesse sarebbero buone.

    Restano da concludere i lavori alla Raiti di via Pordenone, da stipulare i contratti di comodato per i locali individuate (24 aule aggiuntive in tutto), da sostituire 10 infissi al plesso scolastico di via Gela (aspetto che non condiziona l’avvio dell’anno scolastico), da montare una porta in viale Santa Panagia, come nel plesso scolastico di viale Teocrito. Lavori anche in piazza Eurialo, con conclusione prevista per il 12 ottobre. Stessa data prevista per ultimare gli interventi nell’ex casa rurale di contrada Santa Teresa.

    Lunedì mattina, dunque, incontro con i proprietari degli immobili privati da utilizzare e con i rappresentanti della Curia che hanno mostrato disponibilità a concedere alcuni locali. “Se le risposte saranno positive, come crediamo- aggiunge Coppa- le criticità dovrebbero essere tutte risolte. Sarebbe scongiurato a quel punto il rischio dei doppi turni. Una criticità seria resta ancora per il plesso dell’Isola che fa capo all’istituto comprensivo Santa Lucia. Stiamo recuperando un piccolo plesso scolastico nei locali dell’ex Guardia Medica dell’Arenella. Concluderemo il 10 ottobre. Fino a quella data sarà necessario si dovrà necessariamente ricorrere ai doppi turni. Intanto, l’altro ieri, un proprietario si è offerto per suoi locali che potrebbero essere adeguati. Verificheremo”.

     

    freccia