• Siracusa. Due balordi e un furgone bianco: primi elementi per identificare gli aggressori di traversa Carrozziere

    Le telecamere hanno già fornito indicazioni utili per arrivare ad identificare i due balordi che hanno aggredito e malmenato un 63enne in traversa Carrozziere. La vicenda l’abbiamo raccontata ieri (leggi qui). Oggi gli uomini della polizia Ambientale hanno esaminato i fotogrammi. Tutto inizia alle 15.20: le immagini mostrano un furgone bianco che arriva per scaricare in maniera abusiva materiale di risulta. Ad un tratto si avvicina l’anziano che invita quei due uomini, uno a bordo del furgone l’altro già sceso, ad evitare di lasciare rifiuti in questa maniera. Poi si allontana.
    E qui succede l’inverosimile. Scende dal furgone anche il secondo uomo e i due si mettono sulle tracce dell’anziano. Lo raggiungono, lo aggrediscono. E lo lasciano lì, disteso lungo la strada. Senza curarsi di prestare soccorso nè delle auto che passano. Sono le 15.24.
    Proprio degli autisti di passaggio i primi a fermarsi e ad aiutare l’uomo, reo solo di aver ricordato una regola di buon senso a due campioni di inciviltà.
    Chi ha visto le immagini dice di essere rimasto senza parole. Il comandante della Ambientale, Romualdo Trionfante, si è subito messo in contatto anche con la Questura, nell’ottica di una sana collaborazione. E invita a collaborare anche quanti hanno assistito all’incredibile aggressione. “Qualunque elemento potete fornirci, anche in forma anonima, può aiutarci ancor più speditamente ad identificare i responsabili di un gesto che non si può neanche qualificare”.

    728x90
    freccia