• Siracusa. Due giorni dedicati alla genitorialità, “Prevenzione non a parole”

    Si chiama “Prevenzione non a parole” ed è la due giorni dedicata ai genitori ed ai temi della genitorialità in un momento attraversato da grandi cambiamenti sociali. Spesso ci si sente in difficoltà nel seguire i figli in un contesto dove anche i social network hanno “sparigliato” le carte.
    Da qui nasce l’idea di un grande convegno capace di fornire spunti di riflessione e consigli, conoscenze e strumenti per prevenire disturbi al neuro-sviluppo e, in genere, l’insorgenza di problematiche neuro-comportamentali.
    Il noto pediatra siracusano, Carlo Gilistro, ha allora chiamato a raccolta specialisti di chiara fama. La neuroscienziata Daniela Lucangeli parlerà, ad esempio, del diritto alla ricreazione e apprendimento. Gianfranco Taiara svilupperà una interessante analisi “dalla cellula all’io”.
    Appuntamento all’Urban Center di via Nino Bixio, a Siracusa, venerdì 13 e sabato 14 settembre. Medici, psicologi, neuropsichiatri, educatori e genitori sono tutti “toccati” dai temi trattati. Il costo di partecipazione alla due giorni è di 40 euro. Gli insegnanti potranno utilizzare il bonus docenti, generato questa settimana. Il modulo di iscrizione è disponibile sul sito Cnis.
    Venerdì sera, invece, sempre all’Uban Center ma con ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, andrà in scena lo spettacolo “Pinocchio ai tempi di whatsapp”. La regia della particolare riduzione teatrale è di Carlo Gilistro e Luca Vullo, con la partecipazione di Daniela Lucangeli.

    image_pdfimage_print
  • freccia