• Siracusa. Emodinamica all'ospedale Umberto I, eseguiti 2 interventi di dilatazione della valvola aortica

    Interventi a carico di una delle valvole cardiache: l’aortica. Ormai possono essere eseguiti anche nell’Unità operativa di Emodinamica ed Interventistica Cardiovascolare dell’ospedale Umberto primo di Siracusa diretta da Marco Contarini. Già effettuati due interventi di “valvuloplastica aortica”, procedura eseguita attraverso l’introduzione dall’arteria femorale di un palloncino che viene avanzato sin dentro al cuore e gonfiato in corrispondenza della valvola ristretta, riducendone significativamente il restringimento. La valvola aorta è una vera e propria porta di uscita attraverso la quale il sangue viene inviato dal cuore a tutti gli organi del corpo umano. Un suo critico restringimento, causato da una malattia chiamata stenosi aortica, può pertanto mettere in crisi gli organi più importanti del nostro corpo, come cuore, cervello e polmoni, con un elevato rischio di morte quando i sintomi di questa malattia iniziano a manifestarsi. “Questa procedura – afferma il direttore Marco Contarini – è in grado di migliorare significativamente la sintomatologia del paziente nell’attesa di sottoporsi a interventi definitivi e risolutivi quali l’intervento chirurgico di sostituzione della valvola malata o oramai più frequentemente al riposizionamento transcutaneo di una protesi valvolare. Intervento quest’ultimo possibile anche a Siracusa fra un paio d’anni al massimo”.

    728x90_Alfa_Giulietta
    freccia